ISSN 2464-9694
close
Ineleggibilità nelle elezioni dei consigli degli ordini forensi degli avvocati che abbiano...
Giurisprudenza - giurisprudenza civile - Primo Piano

Ineleggibilità nelle elezioni dei consigli degli ordini forensi degli avvocati che abbiano già espletato due mandati consecutivi

Cass. civ., sez. un, 19 dicembre 2018, n. 32781 – Pres. Mammone, Rel. De Stefano

 In tema di elezioni dei Consigli degli ordini circondariali forensi, la disposizione dell’art. 3, comma 3, secondo periodo, della l. n. 113 del 2017, in base alla quale i consiglieri non possono essere eletti per più di due mandati consecutivi, si intende riferita anche ai mandati espletati solo in parte prima della sua entrata in vigore, con la conseguenza che, a far data dall’entrata in vigore di detta legge (21 luglio 2017) e fin dalla sua prima applicazione in forza del comma 3 del suo art. 17, non sono eleggibili gli avvocati che abbiano già espletato due mandati consecutivi (esclusi quelli di durata inferiore al biennio ex art 3, comma 4, della legge citata) di componente dei Consigli dell’ordine, pure se anche solo in parte sotto il regime anteriore alla riforme di cui alle leggi n. 247 del 2012 e n. 113 del 2017.

 

[Nel caso le Sezioni Unite hanno supportato il principio di diritto di cui in massima con l’affermazione per cui la regola dell’ineleggibilità originaria dei consiglieri che abbiano già svolto due mandati consecutivi vada interpretata, in conformità alle linee ermeneutiche già adottate in altre materie elettorali o ad esse equiparabili, nel senso che, entrata in vigore una norma che pone quale requisito di eleggibilità l’assenza di esiti o conseguenze di condotte o di fatti verificatisi anche solo parzialmente in precedenza, in difetto  di espressa  chiara  norma  in contrario,  il requisito  deve sussistere pure  in  riferimento  a  quei  fatti  e  quelle  condotte  già verificatisi in tempo anteriore e, così, pure prima dell’entrata in vigore delle norme che li assumevano a presupposti ostativi all’eleggibilità (e cioè prima del 21/07/ 2017, giorno successivo alla pubblicazione della Legge 113/17 sulla Gazzetta Ufficiale n. 168 del 20/07/2017, secondo la previsione del suo art. 20)].

Clicca qui per la sentenza completa

 


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *