ISSN 2464-9694
close
Caratteri dell’overruling e giurisprudenza di merito
Giurisprudenza - giurisprudenza civile - Primo Piano

Caratteri dell’overruling e giurisprudenza di merito

Cass. civ., sez. un, 12 febbraio 2019, n. 4135 – Pres. Mammone, Rel. Lamorgese

 

Il rimedio dell’overruling è riconoscibile solo in presenza di stabili approdi interpretativi del giudice di legittimità, eventualmente a Sezioni Unite, se connotati dai “caratteri della costanza e ripetizione”, mentre non può essere invocato sulla base di alcune pronunce della giurisprudenza di merito, le quali non sono idonee ad integrare un “diritto vivente”.

 

[Nel caso le Sezioni Unite hanno supportato il principio di diritto di cui in massima richiamando  il precedente della Corte costituzionale (Corte cost. n. 78 del 2012) per cui qualora l’applicazione della norma ivi censurata si estendesse anche ai giudizi in corso, resterebbe violato il principio del legittimo affidamento delle parti, in relazione all’applicazione di un orientamento consolidato (ivi in tema di prescrizione), essendo stato operato, per via legislativa, un vero e proprio overruling.].

Clicca qui per la sentenza completa

 


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *