ISSN 2464-9694
close
Accesso abusivo ad un sistema informatico e sviamento di potere
giurisprudenza penale

Accesso abusivo ad un sistema informatico e sviamento di potere

Cass. pen., Sez. V, ordinanza 25 gennaio 2017 – 14 marzo 2017, n. 12264, Pres.: Fumo; Rel.: Catena.

I giudici della quinta Sezione penale della Corte di Cassazione, ritenendo di dover superare i principi espressi dalle Sezioni Unite 7 febbraio 2012 n. 4649, sollecitano un nuovo intervento della Corte nella sua massima composizione al fine di stabilire «se il delitto previsto dall’art. 615 ter c.p., comma 2, n. 1, sia integrato anche dalla condotta del pubblico ufficiale o dell'incaricato di pubblico servizio che, pur formalmente autorizzato all'accesso ad un sistema informatico o telematico, ponga in essere una condotta che concreti uno sviamento di potere, in quanto mirante al raggiungimento di un fine non istituzionale, e se, quindi, detta condotta, pur in assenza di violazione di specifiche disposizioni regolamentari ed organizzative, possa integrare l'abuso dei poteri o la violazione dei doveri previsti dall'art. 615 ter c.p., comma 2, n. 1».


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *